fbpx
Seleziona una pagina

Ho cercato su Google il termine “Rame“. Sono stati trovati circa 80.000.000 di risultati. Un po’ tantini, direi, per saperne abbastanza ma comunque pochi per apprezzarne la straordinaria bellezza. Tra me e lui non c’è certo stato un colpo di fulmine, ah già, non avrebbe funzionato. L’ho testato in tutte le sue forme, l’ho accostato in tutti gli abbinamenti, l’ho portato in tutti gli ambienti e l’ho trasformato in qualsiasi cosa mi venisse in mente. Non mi ha mai deluso! Di quanti puoi dire lo stesso?

Mi piace il Rame perchè… 

Niente cenni storici al riguardo e nessuna nozione di chimica in questo articolo, lo sappiamo tutti che il rame è un ottimo conduttore di calore e di elettricità e che fa compagnia all’uomo da quando costui ha preso posto in questo mondo, però c’è un PERO’ sulla quale bisogna spendere un paio di parole: ECOSOSTENIBILE al 100%. Lo sapevi questo? Riciclabile all’infinito senza perdere nemmeno una delle sue caratteristiche. Pensate solo che il rame è utilizzato per le tubature, per i riscaldamenti, per i condizionatori, i radiatori, i microchip elettronici e le monete. Tanta roba direi… Eppure, l’Europa ad oggi, soddisfa il 50% percento del suo fabbisogno con rame riciclato.

Design in Rame

Molto spesso, introducendo l’argomento rame nel contesto dell’arredamento, vengo subito interrotta da ” No No! Per carità, niente gingilli di Rame appesi al muro!” Punto 1. Se ci tieni ad avermi come amica, non dirmelo mai. Io amo i “gingilli” di rame! Punto 2. Quelli non sono cianfrusaglie o simili. Quelli che la bisnonna aveva in cucina erano proprio i suoi utensili. Si, la tua bisnonna con quelli ci preparava la cena. E non faceva mica male, sia chiaro, perchè tuttora, le padelle in rame sono quelle che garantiscono una cottura più uniforme del prodotto. Punto 3. Grazie al cielo, o forse sfortunatamente, dipende dai casi, ci siamo evoluti ed il Rame ha conquistato un posto di tutto onore nell’arredamento contemporaneo. Certo, arredare con il rame richiede un certo gusto. E’ un elemento straordinariamente bello di per sé e una qualsiasi aggiunta casuale può risultare “too much” in un baleno. Per questo è necessario tener conto di un paio di suggerimenti

arredare-con-il-rame

Spazi luminosi

Un raggio di luce è in grado di fornire sfumature infinite al color rame. Lo addolcisce, lo illumina lo rende più elegante. Questa è la nuova visione dell’arredamento in rame, il cambiamento imposto dall’evoluzione del design e degli spazi da abitare. Ciò non toglie che il rame resta sempre il bene accetto in un ambiente più “Antiques”  e per questo è possibile dare un tono raffinato anche ad una casa più classica.

arredare-con-il-rame

Palette colori

L’abbinamento che non delude mai è assolutamente quello con il bianco, tuttavia sono i colori chiari in generale a garantire la massima riuscita degli accostamenti. Decisamente molto glamour è l’accostamento con il rosa e con l’azzurro. Ma se siete davvero amanti del Design allora c’è una sorpresa per voi, il blu. Non è un abbinamento, è la perfezione, l’essenza del gusto, l’estasi dell’arredamento e… ok, mi sembra di aver detto abbastanza!

arredare-con-il-rame

Anche meno

Si, bisogna limitarsi. Trattandosi di un materiale “impegnativo” ruba tutta la scena. Uno spazio affollato potrebbe risultare addirittura sovraffollato per colpa di un complemento d’arredo in rame. Ciò non vuol dire che debba essere sempre posizionato in solitaria, semplicemente è importante scegliere la compagnia giusta.