fbpx
Seleziona una pagina

Balcone piccolo? Niente è impossibile!

Non so tu ma personalmente, con l’arrivo della bella stagione, ho bisogno di godermi ogni singolo momento della giornata all’aria aperta. Bene, se anche tu, proprio come me, vuoi arredare un balcone piccolo e non sai come fare per renderlo adatto ad ogni situazione, allora sei nel posto giusto. Niente è impossibile!

La scelta dipende dall’esposizione

Per quanto la mia mente si ritrovi ad immaginare sempre un terrazzo enorme, con tanto di ulivi e Jacuzzi appena apro la finestra devo tornare con i piedi per terra e fare i conti con il mio piccolo balcone. Per prima cosa, quindi, prima ancora di fantasticare, dobbiamo misurare i nostri spazi e decidere a cosa adibirli. Altra cosa importante è la posizione. Un balcone aggettante (quelli che sporgono completamente dalla facciata, senza alcuna copertura o riparo) esposto tutto il giorno al sole, ahimè, non vi sarà così tanto utile. Ma procediamo un passo alla volta. Scegliamo come arredare un balcone piccolo.

Mangiare all’aria aperta

Che sia la colazione, l’aperitivo o la cena, l’idea di mangiare fuori mi da sempre un senso di libertà. Se possiedi un balcone incassato, non avrai certamente problemi a predisporre un tavolo ed un paio di sedie. Sarai riparato dal sole nelle ore più calde, certamente sarai meno esposto a fastidiosi moscerini e in più questo momento sarà più riservato, non so perchè ma sono davvero tante le persone che odiano essere guardate mentre mangiano, tipo mia suocera. Scelta, questa, assolutamente sconsigliata nel caso il tuo balcone sia aggettante, più piccolo di un 3×2 e se ti trovi nella piazza del paese o se affacci sulla tangenziale. Specificato questo inconveniente, procederei con alcuni consigli. Scegli un tavolo adatto alle tue esigenze, in uno spazio ristretto tanto non puoi pensare di invitare tutta la comitiva di quando avevi 18 anni. Siete in due? Ci vuole un tavolo da due. Siete in tre? Ci vuole un tavolo da due. Siete in quattro? Mangiate dentro e poi uscite. Posiziona il tavolo in un area sgombra e più riparata. Tieni questo spazio libero da fiori profumati, non solo mentre mangi potrebbero risultare sgradevoli, ma attirano zanzare, moscerini e, giustamente, le api. Non vorremo mica scappare ogni volta che sentiamo un ronzio dietro le nostre orecchie eh! Recupera lo spazio perso per i tuoi fiori, inserendo una scaffalatura sulla quale potrai riporre ordinatamente i tuoi vasi.

arredare-un-balcone-piccolo

  • TARNO, Tavolo+ 2 sedie, Ikea €40
  • MALARO, tavolo pieghevole bianco, Ikea € 59

Un’oasi di pace a cielo aperto

Opzione, questa, che si adatta bene a tutti gli spazi. A chi, mentre il sole tramonta, non piacerebbe star comodamente fuori a leggere un libro o a bere qualcosa di fresco? Ok, sempre considerando la metratura disponibile, predisponiamo uno spazio nella quale riporre cuscini ed elementi d’arredo se il tempo si fa brutto. Scegliamo una comoda sdraio o un piccolo tavolinetto tondo, oppure, idea ancor più originale, una panca da addossare al muro o alla ringhiera stessa. Tessili colorati, qualche pianta aromatica o sempreverde e luce calda. Parola d’ordine: sistemazione. Tutto deve essere preciso e al posto giusto. Per un balcone aperto ed esposto tutto il giorno al sole, preferiamo un tavolinetto per due, possibilmente tondo, un’area verde a terra e qualche fioriera sulla ringhiera. Un balcone più riparato ospiterà perfettamente un comodo divanetto da disporre a parete, un tavolino da bar e un’area verde a terra. Un tocco ancora più chic lo daranno le luci, lanterne o fili colorati, purché a luce calda. Scegliete tessili resistenti e dai toni chiari, purtroppo il sole e l’umidità danneggiano i colori più accesi e un salottino sbiadito perde totalmente di charme.

arredare-un-balcone-piccolo

  • COPACABANA, divanetto da esterno 2/3 posti, Maison du Monde €199
  • PANCA da giardino in Acacia, Leroy Merlin, € 99
  • Set Rohd, tavolo+2sedie in acciaio, Sklum €107 Special Price 70%

Benessere e pollice verde

Se invece sei il tipo di persona che aspetta la primavera per veder trasformare il proprio balcone in un tripudio di fiori e colori, beh, sappi che ti stimo immensamente, io a malapena riesco a mantenere una margherita. Ma c’è un però… Occupando tutto lo spazio con fioriere sarà quasi impossibile riservare un’area al tavolo o al divano. Per questo ti suggerisco di non rinunciare alla tua passione, coltiva le tue piante, compra una poltroncina ed un piccolo tavolino d’appoggio e rilassati guardando le meraviglie che fai crescere con tanto amore. Se invece hai trasformato il tuo balcone in un orto, non solo ti adoro ma ti invito anche a far degustare i tuoi prodotti proprio mentre li cogli. Riserva uno spazio minuscolo per un aerea bistrot, magari con una soluzione richiudibile. Arreda con ceste di vimini che ti aiutino nella raccolta, utilizza materiali riciclati e costruisci tu stessa tutti gli elementi.

arredare-un-balcone-piccolo

  • MASTHOLMEN, poltrona da giardino, Ikea € 99
  • ASKHOLMEN, tavolo da parete pieghevole, IKEa € 25

Ad ogni modo, qualunque sia la vostra scelta, spero che l’estate alle porte ci porti un pizzico di spensieratezza, ne abbiamo bisogno. Godetevi tutti i tramonti, certi che il giorno dopo, una nuova alba, porterà un sole ancora più caldo. Arredare un piccolo balcone sarà facilissimo ora!

Giorgia